Ecco il “nuovo” Parco delle Groane

Home /  Ecco il “nuovo” Parco delle Groane

0

Ecco il “nuovo” Parco delle Groane

By ComunicazioneIn Comunicati stampa22nd dicembre, 2017

Parco delle GroaneIl Parco Regionale delle Groane diventa più grande. Nella giornata di giovedì 21 dicembre il Consiglio Regionale ha approvato il testo del progetto di legge n. 372 “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 16 luglio 2007, n. 16 (Testo Unico delle leggi regionali in materia di istituzione di Parchi). Ampliamento dei confini del Parco regionale delle Groane e accorpamento della Riserva naturale Fontana del Guercio e del Parco locale di interesse sovracomunale (PLIS) della Brughiera Briantea”. I confini del Parco delle Groane si allargano e la sua estensione passa così da 3.695 ettari a 8.249, che vuole dire un aumento del 123% del territorio sottoposto a tutela, più del doppio di quanto era fino a ieri. Raddoppia anche la rete sentieristica adatta alla fruibilità dell’area verde che ora tocca i 100 Km totali.

Tecnicamente i confini del Parco regionale delle Groane sono ampliati per:

– L’adesione dei Comuni di Cantù, Cermenate, Cucciago, Fino Mornasco e Vertemate con Minoprio, nonché per l’incremento delle aree a parco nei comuni di Arese e Garbagnate Milanese già appartenenti al Parco;

– L’accorpamento della riserva naturale Fontana del Guercio (che ora passa sotto la gestione del Parco delle Groane) e del PLIS della Brughiera Briantea nelle aree dei Comuni di Cabiate, Carimate, Carugo, Figino Serenza, Lentate sul Seveso, Mariano Comense, Meda e Novedrate.

In virtù di questo importante passaggio il “nuovo” Parco regionale delle Groane interesserà i territori di 28 comuni (Arese, Barlassina, Bollate, Bovisio Masciago, Cabiate, Cantù, Carimate, Carugo, Ceriano Laghetto, Cermenate, Cesano Maderno, Cesate, Cogliate, Cucciago, Figino Serenza, Fino Mornasco, Garbagnate Milanese, Lazzate, Lentate sul Seveso, Limbiate, Mariano Comense, Meda, Misinto, Novedrate, Senago, Seveso, Solaro, Vertemate con Minoprio) unendo, di fatto, in un’unica grande area verde sotto tutela naturalistica, l’estrema periferia a nord di Milano fin quasi alla città di Como.

Roberto Della RovereRoberto Della Rovere (Presidente Parco regionale delle Groane): “Voglio innanzitutto ringraziare tutte le Amministrazioni interessate partendo proprio da Regione Lombardia che dal 2014, nella persona dell’Assessore all’ambiente Claudia Maria Terzi, ha appoggiato in tutto e per tutto il progetto di unificazione. Proprio da Claudia Maria Terzi è giunto l’input decisivo, l’indicazione della strada da percorrere per arrivare al risultato conseguito nella giornata di ieri con la votazione del progetto di legge. Ci siamo mossi da lì su un terreno già arato. Lo sforzo più importante è stato quello di convincere dell’utilità del progetto le Amministrazioni comunali, anche quelle un po’ diffidenti. Una volta costituito il tavolo tecnico-politico l’operazione ha ricevuto una sostanziale accelerazione fino alla conferenza programmatica dell’aprile 2016 quando i rappresentanti dei comuni interessati hanno votato il documento con oggetto la proposta di ampliamento e accorpamento del Parco Regionale delle Groane e Plis della Brughiera Briantea. Tutti hanno remato nella stessa direzione e con questi presupposti si è ottenuto il risultato in tempo accettabili” E il futuro? “La grande sfida di oggi è fare in modo che un territorio tutelato più esteso goda degli stessi servizi erogati in quarant’anni al Parco delle Groane. Da oggi in poi saremo tutti concentrati a operare le necessarie modifiche allo statuto entro i termini previsti. Non mi resta che dare il benvenuto a tutti i nuovi sindaci e alla Provincia di Como che andranno a comporre la futura Comunità del Parco”.

Gianni Castoldi (Presidente PLIS Brughiera Briantea): “E’ il suggello di un lunghissimo percorso cominciato, per noi, nel 1984 con la nascita del PLIS. Già nei mesi successivi cominciarono le prime raccolte di firme, si sono susseguiti nel tempo tre disegni di legge che poi non hanno trovato sbocco. Oggi è un giorno di felicità per me e per tutto il territorio. A molti sfugge che la Brianza sia una delle aree più urbanizzate d’Europa. Con l’accorpamento al Parco regionale delle Groane da oggi sarà tutelata in maniera ancora più significativa. Si tratta di una bella conquista a garanzia di una vivibilità migliore delle nostre zone.”.

 

Ecco come diventerà il “nuovo” Parco delle Groane: clicca qui, qui e qui per consultare le cartine con i territori inseriti dal PL 372 approvato dal Consiglio Regionale della Lombardia.

Clicca qui per consultare il testo del PDL 372 approvato dal Consiglio Regionale della Lombardia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Sito ufficiale del
Parco delle Groane

Contatti

Via della Polveriera, 2
20020 Solaro Milano
+39 02 9698141
protocolloparcogroane@promopec.it