Ecomuseo delle Groane, un sogno possibile

Home /  Ecomuseo delle Groane, un sogno possibile

0

Ecomuseo delle Groane, un sogno possibile

By ComunicazioneIn News25th maggio, 2018

20180512_190118Si è svolto lo scorso 12 maggio 2018 presso Villa Arconati-FAR di Castellazzo di Bollate il convegno “Valorizzare le Groane”, promosso da Zona Acli Bollate Groane, Fondazione Augusto Rancilio, città di Bollate, Parco delle Groane, Regione Lombardia e altri partner.
Numerose le autorità istituzionali presenti – tra le quali l’Assessore Regionale all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli – che hanno voluto così affermare il loro interesse verso questo tipo d’iniziative. C’era anche il nostro Presidente Roberto Della Rovere che ha introdotto i lavori.

Il convegno, curato per la parte scientifica da Edo Bricchetti (nella foto) e coordinato dal presidente di zona Acli Bollate-Groane Vitaliano Altomari, è stata la prima tappa sulla strada della valorizzazione del territorio delle Groane milanesi in chiave ecomuseale. Si vuole in questo modo sottolineare l’importanza e, soprattutto la ricchezza tematica del territorio delle Groane, istituite in Parco Regionale nel 1976: un’area di oltre 8000 ettari nell’alta pianura lombarda a nord ovest di Milano che, con i suoi percorsi di visita fra oasi verdi, dimore storiche, chiese, testimonianze di archeologia industriale, realtà agricole e urbanizzazione, è, a tutti gli effetti, un “museo diffuso” a cielo aperto.

Scopo del convegno: mettere in rete istituzioni, enti, associazioni e proprietà per individuare strategie atte a valorizzare le risorse territoriali, umane ed artistiche del Parco delle Groane e gettare le basi per la realizzazione di un Ecomuseo sul nostro territorio. Perché un Ecomuseo? Soprattutto perché un bene, un paesaggio, un ambiente, un oggetto vengono tanto più salvaguardati quanto più sono conosciuti, apprezzati, filtrati attraverso un comune patrimonio di idee, lavoro, cultura e arte da condividere con la popolazione, gli enti locali, le autorità di riferimento, le associazioni culturali e di volontariato del territorio.
Il progetto si muove sull’onda della legge regionale del 2016 per la promozione di Piani integrati di cultura. Un ecomuseo non è un’istituzione costosa per i cittadini e al contempo, permettendo la partecipazione a bandi anche europei, consente di attuare azioni di valorizzazione e tutela dei luoghi.

Ai saluti delle istituzioni coinvolte sono seguiti gli interventi di numerosi e qualificati esperti.
Il particolare Edo Bricchetti, ideatore di diversi ecomusei lombardi nonché referente scientifico per gli Ecomusei della Rete degli Ecomusei Lombardi, ha illustrato le forti suggestioni di un percorso ecomuseale delle Groane in una cornice di parco naturale di cintura metropolitana. Un simile percorso di conoscenza e di crescita culturale rivitalizzerebbe, a suo parere, il territorio delle Groane Milanesi in un’ottica di eredità comune di vita, lavoro ed approccio intelligente alla civiltà e cultura delle Groane, grazie anche ad un viaggio fisico e immaginario fra le cose, i luoghi, le memorie delle Groane.

Un primo passo, ma un primo passo importante per la valorizzazione e la salvaguardia del nostro territorio.

(con la collaborazione di S. Signori)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Sito ufficiale del
Parco delle Groane

Contatti

Via della Polveriera, 2
20020 Solaro Milano
+39 02 9698141
protocolloparcogroane@promopec.it