Lavori di sfalcio nelle brughiere del Parco

Home /  Lavori di sfalcio nelle brughiere del Parco

0

Lavori di sfalcio nelle brughiere del Parco

By ComunicazioneIn News20th novembre, 2020

sfalcio brughiere

Sono partiti pochi giorni fa i lavori di sfalcio delle brughiere del Parco delle Groane. Gli interventi in atto intendono proseguire e valorizzare quanto già realizzato nell’ambito del progetto “FraGenziane”, co-finanziato da Fondazione Cariplo e condotto dal Parco Monte Barro – centro Flora Autoctona (capofila) con il Parco delle Groane partner insieme, tra gli altri, all’ISS Castiglioni di Limbiate.

Questi lavori sono necessari per dare continuità ed attuazione alle necessarie attività d conservazione attiva degli habitat di brughiera, di importante interesse ecologico e fitogeografico nell’area di intervento.

COS’E’ LA BRUGHIERA?

La brughiera è un ambiente tipico dell’area pedemontana lombarda e piemontese, caratterizzato dalla presenza di una vegetazione a crescita bassa come piccoli arbusti e specie erbacee che ben si adattano ai suoli acidi, sabbiosi o limosi, e poveri di nutrienti.

La specie vegetale più caratteristica è sicuramente il Brugo (Calluna vulgaris), da cui l’ambiente di brughiera trae il nome, ma sono rappresentate anche altre specie quali la Ginestra dei carbonai, la Frangola, la Molinia e la rara Genziana mettinborsa.

La brughiera è un ecosistema estremamente complesso e dinamico. Senza interventi costanti, specie arboree pioniere come il Pino silvestre, il Pioppo tremulo, la Betulla e anche alloctone quali la Robinia, il Ciliegio tardivo e la Quercia rossa, tenderebbero ad espandersi trasformando la brughiera in un ambiente forestale più stabile.

Un tempo le brughiere erano molto più diffuse e venivano sfruttate come magro pascolo per gli ovini. Era pratica comune ricorrere agli incendi per contenere l’avanzamento del bosco. Oggi la brughiera è presente su superfici talmente ridotte e frammentate da mettere a rischio la sopravvivenza dell’habitat e di tutte le specie, animali e vegetali, ad esso collegate. Le poche superfici residue rappresentano una rarità da salvaguardare. Ed è proprio questo l’obiettivo degli interventi avviati in questi giorni nel Parco delle Groane.

GLI INTERVENTI

1. Interventi di sfalcio e decespugliamento con mezzi spalleggiati e meccanizzati.
Al fine di favorire lo sviluppo delle specie tipiche (es. Calluna vulgaris, Gentiana pneumonanthe) e contenere la copertura derivante dalla presenza di specie erbacee (es. Molinia ssp.) e arbustive.

2. Interventi di miglioramento della componente arborea e forestale.
Diradamenti selettivi e interventi di contenimento delle specie arboree alloctone e invasive (con particolare riferimento alla Betulla, Robinia e Ciliegio Tardivo.

3. Posa di bacheche e pannelli informativi/didattici nei siti d’intervento
Posa in opera di semplici bacheche in legno comprensive di pannelli informativi.

I lavori in atto prevedono il diradamento e il taglio della rinnovazione arbustiva e arborea presente. Al fine di favorire l’espansione del Brugo e delle altre specie floristiche di maggiore interesse conservazionistico si procede inoltre al contenimento (tramite sfalcio) delle dense coperture erbacee formate dalla Molinia.

La conclusione dei lavori è prevista entro la fine dell’anno in corso.

LE AREE A BRUGHIERA INTERESSATE

  1. Polveriera Nord – località Ceriano Laghetto
  2. XIV Strada Cesate,
  3. Ca’ del Re, Solaro,
  4. Altopiano di Seveso,
  5. Oasi Lipu di Cesano Maderno,
  6. Brughiera del Castellazzo di Bollate,
  7. Lago Azzurro di Lentate sul Seveso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Sito ufficiale del
Parco delle Groane

Contatti

Via della Polveriera, 2
20020 Solaro Milano
+39 02 9698141
protocolloparcogroane@promopec.it